Stoya chiavata da Ferrara (non l’ex direttore del Foglio)

You may also like...

14 Responses

  1. "The" Shocker ha detto:

    Io ci speravo in Ferrara direttore del Foglio e porno attore. Dubito però che riesca a vederlo sotto alla panza.

  2. ziokikko ha detto:

    Dubito che Ferrara riesca anche a vedersi i piedi, a dire il vero…

  3. Anonimo ha detto:

    è saltato il link ???

  4. Anonimo ha detto:

    Beppo e Porco, vi vogliamo bene.

  5. Beppo ha detto:

    Ve l'avevo promesso, spero vi piaccia!

    Per la cronaca, la legge della California che obbliga a girare i porno col profilattico è stata approvata dopo referendum e ci sta venendo su un discreto casino. A leggere quanto dicono la stessa Stoya, James Deen e molti altri seri professionisti, rischia di diventare un boomerang. Ne avevamo discusso in questi spazi e ammetto che mi stan facendo dubitare di alcune mie convinzioni.
    In sostanza sostengono che l'obbligo a girare col preservativo farà si che molti non faranno più i controlli per le malattie sessualmente trasmissibili (risparmiando anche fino a 5000$ l'anno che a causa della pirateria e della crisi non sono pochi) e che girare per ore col preservativo causa lesioni alle mucose della vagina aumentando il rischio di eventuali contagi e che sono almeno dieci anni che, grazie ai controlli continui cui si sottopongono, non ci sono casi di contagio da hiv, sifilide o gonorrea (al massimo un po' di candidiasi e "noie" simili). Sono anche piuttosto incazzati per non avere avuto la possibilità di spiegare le loro ragioni e che chi si èespresso nel referendum non era adeguatamente informato ma si è sotenuto solo la ragione del "dare l'esempio".
    Ora è in tutto in mano agli avvocati anche prechè non si capisce se l'obbligo valga anche per i rapporti orali o solo per la penetrazione vaginale/anale. Non si capisce nemmeno se debba essere usato per le scene lesbo (quello femminile ovviamente). Le case di produzione starebbero valutando la possibilità di trasferimento in altro stato.

  6. Anonimo ha detto:

    Il video non riesco a visualizzarlo… 🙁 @Beppo romanticone (con affetto): quello che riporti è effettivamente vero ma il problema, che sfugge a tutti secondo me, è che si creda plausibile e possibile che il fruitore di film porno si senta invogliato ad usare il goldone se lo vede indossato nei film che vede. Oppure dobbiamo credere che i veri fruitori dei film porno siano i rEgazzini e che, quindi, li si voglia "educare"? Sarebbe davvero triste, se fosse così. Spero di essere stato capace di spiegarmi. Grazie.

  7. porcoconleali ha detto:

    Beppo, mi caschi sul gondone… proprio quest'estate c'è stata un bel po' di sifilide in giro per gli Studios della Porno Valley…

  8. Beppo ha detto:

    @Porcoconleali
    Vero. E ne avevamo parlato qualche tempo fa. Ho solo riferito quanto dichiarato nelle interviste che ho letto rilasciate da Stoya e James Deen. Se li recupero ti posto i link che non mi ricordo più come ci ero arrivato.
    Su una cosa mi sento però di dargli ragione senza riserve: il mondo è pieno di gente che è convinta di sapere tutto sul lavoro che non fa e quando questa gente ti impone come devi fare il TUO lavoro, questo fa molto incazzare (oltre ad essere maledettamente frustrante).
    Comunque, alla Vivid (mica cotica) un paio di anni fa hanno provato la via del profilattico e hanno dimezzato le vendite nel giro di tre mesi. Risultato: "scherzavamo".

    Concordo con Anonimo 19:22 se ho capito cosa intendi: accollare al porno fini pedagogici è una stronzata sesquipedale. Qualcosa magari ci si impara ma non può e non deve essere un sussidio all'affettività e alla sessualità.
    Farebbe oltretutto parecchio comodo ai tanti (sempre troppi) bigotti che avrebbero gioco ancor più facile nell'affermare che è roba che travia e diseduca (gli piacerebbe). Fornire gli strumenti per far capire cosa si sta guardando è certamente più difficile e impegnativo (meglio bruciare, censurare, rinchiudere, nascondere, sopire, troncare). Voglio dire, se in una scena volano schiaffazzi e quegli strumenti di discernimento ce li hai, allora capisci che è una forma di espressione possibile e che è una possibilità ma non certamente l'unico modo e ci mancherebbe pure che a fornire quella capacità di discernimento debba essere il porno.
    Mamma mia che pippone che mi è partito, chiedo scusa.
    Comunque il video va, controlla di non avre adblock o noscript o simili attivi e di avere installato il plugin per shockwave-flash di Adobe.

  9. Anonimo ha detto:

    stoya ha una faccia..che nel porno paragonerei a quella della hathaway nel cinema
    … bella bella bella..

    pink black eagle.

  10. Anonimo ha detto:

    Stoya quando sorride…ha un sorriso…un sorriso che…ti viene voglia di dirle "Cazzo ridi?!" e piantarglielo in culo

  11. Anonimo ha detto:

    Ma sbaglio o è un repost?

  12. Anonimo ha detto:

    Caro Beppo, non avrei saputo esprimere un concetto cosi' vero con parole migliori.

  13. Whoracle ha detto:

    Faccio il becchino e ritiro fuori questo post.
    SOlo perché credo che questa sia una delle scene più fantastiche e meravigliose di sempre.
    Chiunque segua un po’ il porno dovrebbe vederla almeno una volta.
    O meglio: chiunque sia un essere senziente e sessualmente attivo dovrebbe vederla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *